Twitter all’arrembaggio di WhatsApp

Tag

, , , ,

Twitter intensifica la sua concorrenza contro WhatsApp e l’azienda intende lavorare proponendo una applicazione di chat (magari così facendo si elimina anche un certo rumore di troppo).
Twitter quindi, non vuole farsi sfuggire l’opportunità di accaparrarsi una parte del bacino di utenza di WhatsApp che oggi conta oltre 500 milioni di utenti e acquisita da Facebook a Febbraio per 19 Miliardi di dollari.

La notizia completa è sul The Guardian: http://www.theguardian.com/technology/2014/jul/21/twitter-whatsapp-direct-message-chat-upgrade

Twitter e whatsapp

Internet spiegato in 40 mappe

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , ,

Uno spettacolare viaggio nel tempo per (ri)scoprire la Internet era in 40 mappe.

  • 1969: ARPANET e le prime quattro Università collaborarono al progetto. L’applicazione utilizzata era: TELNET
  • 1970: ARPANET si espande e include la Harvard University e il MIT sulla costa EST
  • 1973: ARPANET diventa internazionale, con un link satellitare connette la Norvegia e Londra
  • 1982: La comunità continua a crescere, oramai conta circa 100 nodi, tra le applicazioni in voga USENET inventato nel 1980.

Il resto ve lo lascio leggere/guardare sul sito di Vox, l’articolo è stato scritto da Timothy B. Lee.

 

Mappa USA di Arpanet nel Dicembre 1969

IFTTT come funziona in pillola e il nuovo ingrediente DIGG

Quella che si definisce “La homepage di internet” viene aggiunta come ingrediente per le ricette di IFTTT, Digg entra a far parte della lista.

Ma cos’è IFTTT?

IFTTT è uno strumento che automatizza una serie di operazioni che, normalmente, dovremmo svolgere manualmente.
L’acronimo di IFTTT sta per “If This Then That”, se succede questo (if this), allora fai questo (then that).
IFTTT utilizza il concetto di ingrediente e ricetta, dove per ingrediente intende un connector (Evernote, Feed RSS, Email, Tumblr, Twitter etc.) e per ricetta una fusione di due ingredienti. Attualmente non è possibile miscelarne più di due anche se è possibile concatenarli.

Cosa è possibile fare? Innanzitutto possiamo cercare tra le ricette create, i più popolari e così via.

Un esempio:

Facebook Google Drive

Scegliamo il primo ingrediente: Facebook

Scegliamo l’evento che intendiamo supervisionare: You are tagged in a photo
Scegliamo il secondo ingrediente: Google Drive
Scegliamo l’azione che dovrà compiere: Upload file from URL

QUANDO you-are-tagged-in-a-photo-in-facebook ALLORA upload-file-from-url-on-Google-drive

Ad oggi si contano oltre 100 di quelli che IFTTT chiama ingrediente, le possibilità sono infinite.

digg logo

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 4.651 follower